Vai alla home di Parks.it

FIRMATO IN REGIONE L’ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA CICLOVIA DEL CANALE CAVOUR

UN GRANDE GIORNO PER LE RISERVE DELLA BIOSFERA PIEMONTESI COLLINAPO E TICINO E PER LE ALLEANZE TRA AGRICOLTURA E PARCHI FLUVIALI DEL PIEMONTE E DELLA LOMBARDIA

(Moncalieri, 26 Gen 17)

Oggi è stato sottoscritto oggi presso l'Assessorato alla Cultura e  Turismo l'accordo di programma per la realizzazione della ciclovia "Canale Cavour". Il documento, che ufficializza quanto deliberato dalla Giunta regionale, è stato siglato tra la Regione Piemonte, la Città Metropolitana di Torino e le Province di Vercelli e Novara. Ad aderire all'accordo sono stati anche l'Ente Parco del Po e della Collina Torinese, l'Ente Parco del Ticino e del Lago Maggiore, l'Associazione di Irrigazione Ovest Sesia e l'Associazione Irrigazione Est Sesia e i rappresentanti della Coutenza Canali Cavour.

"Questo atto- ha detto l'assessora alla Cultura e al Turismo, Antonella Parigi- non è solamente formale, ma sancisce l'impegno di tutti gli enti coinvolti, in primis della Regione, a sostegno di questo progetto strategico per il nostro territorio e per lo sviluppo del cicloturismo. La firma di oggi pone inoltre le basi per una collaborazione efficace e operativa. Siamo già al lavoro per realizzare le fasi successive del progetto, e una volta conclusa la progettazione definitiva a cura della Città Metropolitana di Torino, passeremo alla valutazione del tratto della ciclostrada che verrà realizzato. Siamo una regione che ha molti valori naturali da preservare e dobbiamo fare ancora molto per implementare i servizi. Dopo il cicloturismo ci occuperemo di cammini, da sviluppare insieme a strutture turistiche di qualità".

Il Presidente del Parco Valter Giuliano ha dichiarato: "Sono particolarmente felice che un progetto nato già 6 anni fa dal nostro Ente Parco, oggi esteso alla Collina torinese, e condiviso dal territorio sia divenuto un impegno concreto grazie a Regione Piemonte, a cui seguiranno altre iniziative che la particolare iniziativa della Coutenza sta attivando con il Ministero delle Politiche agricole. E' una delle azioni esemplari che testimoniano l'applicazione in pratica della nostra filosofia "del Parco fuori dal Parco", ovvero di una realtà che elabora e poi esporta con il consenso del territorio buone pratiche per la sostenibilità."

Il Direttore Ippolito Ostellino ha espresso la particolare soddisfazione: "Oggi è un grande giorno per le Riserve della Biosfera del programma di UNESCO di CollinaPo e del Ticino. Grazie all'impegno di Regione Piemonte Assessorato al Turismo e cultura, che ha accolto l'idea lanciata dal Parco del Po torinese nel 2009 con il Politecnico di Torino, parte il progetto per attuare in concreto la ciclostrada del Canale Cavour. La via a bassa Velocità Torino Milano che testimonia anche come i parchi siano realtà che coprogettano modelli disviluppo con i territori della realtà rurale del Piemonte. Grazie alle Associazioni Irrigue Ovest ed Est Sesia ed al Parco del Ticino per essere arrivati oggi alla firma dell'accordo che stanzia risorse e consegna alla progettazione interna della Città Metropolitana di Torino su nostra proposta.  E' uno dei casi concreti di come realtà che sono Siti UNESCO possano far partire concrete azioni per nuove economie sostenibili che integrano, sviluppo locale, agricoltura, turismo e sostenibilità."

 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po e della Collina Torinese - p. iva 06398410016